fbpx

Fissa un appuntamento

L'Aquila colloqui in presenza e on line tramite Skype. Possibilità di colloqui a seduta singola.

Chiamami:
+39 328 28 38 399

Scrivimi una email:
didonato.francesca@live.it

12.Verso la triade. Paola Pellegrino

1 mese ago · · 0 comments

12.Verso la triade. Paola Pellegrino

Genitori dalla nascita: dal giorno zero all’adolescenza.
Psicoeducazione e supporto alla genitorialità.


Nuova Rubrica a cura di Anderlini Sara, Pellegrino Paola, Virgilio Noemi, per Scuola di Psicologia di Francesca Di Donato.
Per seguirle sui canali social vai qui 1.Rubrica “Genitori dalla nascita: dal giorno zero all’adolescenza.” Psicoeducazione e supporto alla genitorialità – Scuola di Psicologia

Verso la triade di Paola Pellegrino

La relazione tra mamma e bambino è una relazione che parte dal primo momento in cui la donna prende consapevolezza della gravidanza: un legame intimo che parte da dentro e che si caratterizza giorno dopo giorno in maniera unica per ognuno.

Il corpo della donna così come le sue percezioni, rappresentazioni e idee si modificano gradualmente per divenire giorno dopo giorno sempre più pronte ad accogliere la nuova vita con tutte le modificazioni che questo comporta.

È un cambiamento anche fisiologico di cui la donna fa esperienza diretta, è inevitabile.

Ma come è per i futuri papà?

Si, perché l’attesa riguarda anche loro, le loro emozioni e Stati d’animo, le loro idee.

La strada che porta a questo però è meno nitida e delineata rispetto a quella che gg per gg si delinea per la donna perché è meno diretta e necessita di essere via via costruita e sentita.

Per questo è importante che i papà siano coinvolti dal primo momento in quanto tali, per favorire la nascita e la crescita di un legame graduale e via via naturale anche per loro.

Anche attraverso l’esperienza di sentire il piccolo scalciare nel grembo materno, o partecipare alle ecografie così come essere coinvolti e partecipi dell’esperienza intima ed emotiva della donna e sintonizzarsi con la propria, permette ai papà si iniziare a familiarizzare concretamente con la presenza ancora non visibile del bambino e iniziare così ad affinare le sue rappresentazioni rispetto a questo: del bambino, del suo nuovo ruolo, del cambiamento di una parte della sua identità.

Così può nascere una nuova danza che si aggiunge alle precedenti e in cui muove i primi passi una triade in armonia e in sintonia

.

Simbolismo dell’illustrazione a cura di Francesca Di Donato, psicologa.
Illustrazione di Mirella Farchica, illustratrice.

Il nido è la base sicura da cui tutto ha inizio, quel luogo dove sapere di poter tornare ogni volta che si ha voglia o bisogno di accoglienza, calore, contenimento, appartenenza. L’uovo schiuso è il giorno zero, momento esatto in cui ci si apre al mondo con la nascita.
L’uccello che spicca il volo è la persona che attraversa quella fase fondamentale di sperimentazione verso se stessa e verso l’ambiente esterno e che muove i primi tentativi di volo in direzione di ciò che nel tempo sceglierà di essere e verso il mondo che sceglierà di vivere. Le farfalle, simbolo di trasformazione, hanno anche lo scopo di sottolineare quando una buona crescita favorisce anche una sana integrazione con ciò che è diverso da sé.
La loro presenza sottolinea inoltre il diritto di un figlio di essere tutt’altro (un uccello) dai genitori (farfalle) che lo hanno messo al mondo.
Le foglioline intorno al nido indicano qual qualcosa che può crescere solo in presenza di sole e acqua come nutrimento, letto in chiave archetipica della buona integrazione tra maschile e femminile psichico necessario in ciascuno di noi.

 

 

Categories: Rubrica a cura di...

Francesca Di Donato - Psicologa

Francesca Di Donato - Psicologa

Psicologia clinica, dinamica e della salute - percorsi individuali, di coppia e in gruppo: in presenza e online
Formatore e Supervisore: in presenza e online

error: Content is protected !!